COME SCEGLIERE UNA BICICLETTA ELETTRICA? ECCO I NOSTRI CONSIGLI!

Foto-in-evidenza_dic

Devi scegliere la tua prima bicicletta elettrica? Sono moltissime le tipologie di bici che si possono trovare nel mercato. Sono certamente più costose di una bici tradizionale, ma sono un’alternativa perfetta per chi usa la bici come mezzo di trasporto ed anche per chi deve percorrere lunghi tragitti in salita e preferisce una mobilità sostenibile e attenta all’ambiente.

Vuoi procedere con l’acquisto? Ecco cosa devi considerare per scegliere l’e-bike che fa per te. Il primo passo è stabilire quali sono le esigenze: dove userai prevalentemente la tua e-bike? Hai un’anima sportiva o hai bisogno di una bici per la città?

La giusta e-bike è quella che è adatta all’uso che se ne fa.

Una city e-bike è perfetta per muoversi in città essendo un mezzo comodo per spostarsi velocemente, trasportare la spesa, andare a lavoro, accompagnare i bambini a scuola. Se invece sono le strade di montagna o di collina la meta delle tue uscite in bici, una mountain e-bike è certamente la scelta più giusta. Stabilito l’obiettivo, è importante quindi valutare i quattro principali fattori che contraddistinguono le bici elettriche.

  • Motore

Il motore per legge non deve superare i 250w di potenza e i 25km/h di velocità. Può essere posizionato in posti diversi: sul mozzo anteriore, su quello posteriore vicino ai pedali. Le bici con motore su mozzo anteriore sono l’ideale per percorsi non troppo lunghi, semplici e pianeggianti poiché può presentarsi il rischio di slittamento della ruota. Le ebike con motore su mozzo posteriore sono perfette per muoversi in città ma creano difficoltà nei cambi delle ruote in caso di foratura. Il terzo caso è forse quello preferibile: il motore posizionato tra i pedali richiede un apposito telaio ma non crea problemi di montaggio e smontaggio ruote, dà più tenuta su strada e sicurezza di fronte a buche, terreni scivolosi e non asfaltati.

  • Batteria

La batteria dà energia al motore e quindi il suo costo può essere significativo. Più una batteria è di qualità più durerà nel tempo. Dal tipo di batteria dipendono l’affidabilità e la manovrabilità della bicicletta. Altre valutazioni riguardano la posizione della batteria sull’ebike che incide sulla guida, e la chimica che determina la sua prestazione. Il litio è preferibile per prestazione, durata, autonomia, peso e dimensioni e non serve che sia completamente scarica per ricaricarla. Altrimenti si trovano nel mercato al piombo che hanno però tempi di ricarica molto lunghi o al nichel-metallo idruro che però si scaricano anche se non utilizzate. La gran parte delle batterie hanno capacità di 400w pari a circa 40 km di autonomia, alla massima potenza, con tempi di ricarica tra le 4 e 6 ore.

  • Display

La console di comando è importante perché serve per monitorare lo stato della bicicletta e impostare l’andatura. Solitamente si trova sul manubrio, facile da controllare e da toccare, e può variare per livello di tecnologia più o meno avanzato (alcuni integrano tutte le informazioni e i comandi, altri aggregano tecnologie bluetooth, sensori gps e collegamenti con smartphone).

  • Design

Un occhio allo stile non deve mai mancare! A far la differenza tra le ebike in commercio non sono tanto i componenti quanto i materiali e gli optional forniti. La scelta deve aggirarsi su modelli maneggevoli, non distanti da una bici tradizionale, dal design raffinato e curato. Un po’ come le nostre Armony!

Dai un’occhiata ai nostri modelli e scegli il regalo più adatto a te!

Pubblicato il 28 novembre 2017 in Senza categoria

Share the Story

Leave a reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to Top